In ambito medico è ormai largamente diffusa e condivisa l'idea che il benessere fisico abbia una sua influenza su sentimenti ed emozioni e che a loro volta questi ultimi abbiano una certa ripercussione sul corpo.
Il concetto di malattia inteso come risultato di un’unica causa, è stato sostituito dalla più attuale concezione secondo la quale la malattia organica è conseguente all'intrecciarsi di molti fattori, tra i quali il fattore psicologico assume sempre maggior rilevanza; si ipotizza infatti che quest'ultimo, a seconda della sua natura, possa innescare la comparsa di una malattia, o al contrario favorirne la guarigione.
Questo è particolarmente vero per le malattie della pelle, che, per la loro “visibilità” possono essere fonte di grande disagio per la persona che ne è affetta, per il loro impatto estetico e quindi per il disagio sociale che spesso ne deriva.
PELLE e PSICHE, primo di una serie d’incontri a tema, è un evento dedicato ai pazienti dermatologici e ai loro familiari, o anche semplicemente a chiunque abbia voglia di saperne qualcosa in più sull’affascinante legame che intercorre tra la pelle e la nostra psiche. Durante l’incontro si parlerà dei meccanismi attraverso i quali le malattie della pelle possono condizionare il nostro stato psicologico, la nostra vita e quella dei nostri familiari, o al contrario, di come stati di stress, ansia e/o depressione, siano in grado di scatenare molteplici e diversificati sintomi cutanei, e delle possibili strategie dermatologiche e psicoterapeutiche più indicate per poterli gestire al meglio.

PER ISCRIZIONI: 
http://www.pellepsiche.it/