Il mezzo di contrasto endovena viene trasportato nel sangue e va "contrastare", ovvero a  rendere meglio "visbili" i tessuti sospetti per patologie tumorali e/o infiammatorie permettendo al Medico Radiologo una diagnosi più precisa.

Sarà il Medico Radiologo a decidere in ultima istanza la necessità o meno di utilizzare il mezzo di contrasto solo dopo aver ricevuto il consenso scritto del paziente e del Medico Anestesista Rianimatore presente all'esame.
 

MEZZO DI CONTRASTO
ANALISI PER RMN CON M.d.C.
  • AZOTEMIA
  • CREATININA
  • PROTIDOGRAMMA
ANALISI PER TAC CON M.d.C.
  • EMOCROMO
  • GLICEMIA
  • AZOTEMIA
  • CREATININA
  • PROTIDOGRAMMA
  • FT3
  • FT4
  • TSH
  • ELETTROCARDIOGRAMMA
  • RX TORACE

Il paziente dovrà rimanere a digiuno fino al momento dell'esame dalla mezzanotte della sera precedente.

 

Torna alla lista        Stampa